venerdì 3 agosto 2012

Assistenza alla gravidanza fisiologica





Le ostetriche di casa seguiranno la tua gravidanza mese per mese, passo dopo passo insieme a voi, accompagnando la coppia in questo straordinario percorso.

Nel primo incontro viene definito un piano di assistenza personalizzato che terrà conto delle esigenze della donna e dei bisogni della coppia. Insieme si compila interamente la cartella con tutti i dati della storia materna e paterna e della gravidanza. 
Durante gli incontri ci saranno momenti di dialogo importanti per instaurare un rapporto di fiducia reciproca basato su una comunicazione profonda. 
Si parlerà di alimentazione, di igiene, di preparazione al parto e qualsiasi argomenti la coppia voglia affrontare. Solitamente proponiamo anche un lavoro di coppia a casa tra rilassamento, visualizzazioni e massaggi che permette al partner di essere presente ed attivo in questo percorso. 

Ad ogni incontro si valuta:
  • parametri vitali: pressione arteriosa, frequenza cardiaca e temperatura corporea;
  • controllo del peso;
  • misurazione e valutazione sinfisi-fondo per l'accrescimento fetale;
  • rilevazione del battito cardiaco fetale;
  • valutazione degli esami.
 L’ostetrica affianca la donna in gravidanza con un approccio ampio: oltre alla valutazione oggettiva (esami del sangue, ecografie, misurazione della crescita dell’utero ecc.), presta attenzione all’aspetto emozionale della madre e della nascita. Inoltre osserva e valorizza i segni di salute della donna in gravidanza per favorirne la fiducia nelle proprie ‘‘competenze naturali’’ e permetterle di affrontare con serenità l’evoluzione della crescita del bambino e creare le premesse per un buon parto regolare. La comunità scientifica internazionale è concorde nell’indicare nell’ostetrica la professionalità più adatta a prendere in carico la gravidanza senza complicazioni (gravidanza fisiologica), il parto, il dopo parto, e per occuparsi poi del neonato, in una linea di continuità assistenziale.




GLI STRUMENTI DELL’OSTETRICA 
Sono semplici e di comprovata validità. L’ostetrica valuta manualmente le caratteristiche e le dimensioni dell’utero che cresce, percependo il bambino e la sua posizione nell’ultimo trimestre (manovre di Leopold), e, quando necessario, effettua la visita vaginale. Mette a disposizione le proprie conoscenze per favorire la comprensione da parte della donna di quello che accade e pianificare gli interventi successivi con consapevolezza e sufficiente informazione.

I CONTROLLI IN GRAVIDANZA 
Il battito cardiaco del feto viene ascoltato tramite un piccolo apparecchio a ultrasuoni a partire dalla 12° settimana. Vengono prescritti gli esami di laboratorio utili a verificare lo stato di salute, le ecografie essenziali e quelle di approfondimento, in caso di necessità. Le visite sono generalmente più distanziata nei primi due trimestri e più ravvicinate negli ultimi tre mesi.

IL PARTO
L’ostetrica può aiutare la donna o la coppia a scegliere il luogo del parto, in base ai desideri e all’offerta disponibile a Milano. Mantiene il contatto con la donna fino al parto, e anche dopo la nascita del bambino.

IL DOPO PARTO
L’assistenza ostetrica ha lo scopo di affiancare la neomamma soprattutto nell’avvio dell’allattamento. L’ostetrica valuta inoltre le condizioni di benessere della donna, la cura dell’eventuale sutura del perineo, nonché la cura del seno per la prevenzione di ingorghi, mastiti e ragadi. Viene valutato anche il benessere del bambino, il calo ponderale e il recupero del peso, l’idratazione, l’evacuazione, la qualità della suzione al seno, la cadenza delle poppate e il ritmo sonno -- veglia.
L’intervento dell’ostetrica mira a favorire l’instaurarsi di un punto di mediazione e di equilibrio armonioso tra le necessità della mamma e del papà e i bisogni del bambino.

Nessun commento:

Posta un commento