venerdì 3 agosto 2012

Accompagnamento al parto in ospedale





Se la donna lo desidera, l'ostetrica può esserle di sostegno anche durante il travaglio e parto in ospedale, in quanto una persona conosciuta, insieme al partner, può comprenderla ed assecondare le sue esigenze nel miglior modo possibile.  L'ostetrica di fiducia può essere contattata telefonicamente all'inzio delle contrazioni con una reperibilità che inizia alla 37esima settimana di gestazione ed è prevista una visita domiciliare per valutare la situazione. Insieme ci si reca nell'ospedale scelto.

Il grande compito dell'ostetrica è quello di proteggere il percorso della nascita potenziando le risorse individuali delle donne, facilitando la relazione tra madre e bambino, contribuendo a rendere la nascita un'esperienza globale di maturazione e crescita, creando intorno un'atmosfera intima e tranquilla, proteggendovi da pratiche inutili ed interventi non necessari.

Da qui nasce l'esigenza di vivere un travaglio e parto nel modo più naturale possibile.
Con il travaglio a domicilio vi è una maggior possibilità di tutelare l'integrità sia fisica che decisionale della donna, una possibilità di empowerment.
Il travaglio a domicilio è demedicalizzato a bassi interventi, mantiene sempre un alta qualità e consente un rispetto assoluto della libertà e sacralità della famiglia. 
L' obbiettivo è quindi quello di promuovere la salute sia fisica che psicologica della donna, attraverso dimostrazioni di fiducia sulle sue capacità e competenze, sul suo potere di partorire, gestire il dolore, accogliere il bambino, trovare la posizione migliore, potersi esprimere e scoprire in sé le proprie potenzialità spesso inaspettate, perché mai opportunamente stimolate.



L'assistenza del travaglio a domicilio prevede:

 -  Visite domiciliari in gravidanza per l'apertura della cartella ostetrica per la valutazione clinica della gravidanza e delle necessarie condizioni fisiologiche per un rapporto di conoscenza e fiducia reciproci

 -  una visita domiciliare alla 38° settimana

 -  la reperibilità di 24 ore su 24 dell'ostetrica, dalla 38° settimana di gravidanza fino al parto

 -  visita per la diagnosi di travaglio

 -  assistenza al travaglio e accompagnamento per il parto in ospedale

 -  visite domiciliari in puerperio


Quali sono i vantaggi:

  • Avere la certezza dell’inizio del travaglio ed evitare viaggi inutili in ospedale
  • Tempistica esatta per l’arrivo in ospedale evitando travagli  molto lunghi
  • Assistenza professionale qualificata a domicilio
  • Monitoraggio del benessere di mamma e bambino in travaglio
  • Supporto psicologico ed emotivo all’arrivo in ospedale e fino al parto
  • Controllo dopo parto a domicilio


Nessun commento:

Posta un commento